Lungo tutto il percorso OUT ad intervalli regolari saranno allestite delle aree ristoro per tutti gli atleti. Per i runners i punti di ristoro sono fondamentali per la buona riuscita della gara, per questo le aree dovranno sempre essere pienamente funzionali. I volontari addetti a queste aree dovranno curarne l’allestimento, il rifornimento, lo smontaggio e la pulizia.

I ristori saranno di quattro tipologie:

  • LIGHT: somministrazione bevande (fredde e calde);
  • MEDIUM: somministrazione bevande (fredde e calde) + cibi di facile assimilazione (frutta, torte, snack salati);
  • HEAVY: somministrazione bevande (fredde e calde) + cibi di facile assimilazione (frutta, torte, snack salati) + cibi più elaborati (pasta e salumi);
  • BASE VITA: somministrazione bevande (fredde e calde) + cibi di facile assimilazione (frutta, torte, snack salati) + cibi più elaborati (pasta e salumi) + gli atleti possono cambiarsi e riposare su alcune brande/lettini che verranno forniti e preparati per l’occasione oltre a ricevere massaggi dallo staff fisioterapisti.

In tutti i ristori di gara gli atleti si servono da soli, ad eccezione dei piatti caldi. I volontari assisteranno gli atleti porgendo loro le bottiglie ed i prodotti. I cibi solidi saranno serviti in apposite ciotole in plastica (e kit posate) messe a disposizione dall’organizzazione.

  • Capacità pratiche e manuali
  • Avere delle buone doti relazionali
  • Essere in grado di cucinare e somministrare cibi e bevande
  • Ottimizzare le risorse, evitando spechi di cibo
  • Saper lavorare sotto stress e risolvere eventuali problematiche in corso
  • Conoscenza inglese (facoltativo)
  • Capacità di orientamento e movimento in ambiente alpino
  • Capacità di autonomia in ambiente alpino (se previsto)
  • Utilizzo radio
  • Utilizzo PC e strumentazioni elettroniche (lettori ottici)
  • Allestimento del ristoro: montaggio gazebo, panche, ecc.
  • Preparazione e somministrazione di cibi e bevande (tenere acqua e bibite in fresca in appositi contenitori, tagliare torte, frutta e preparare snack in vassoi pronti per essere presi, far bollire acqua e tenere riempiti termos di caffè e the solubili, riempire le borracce degli atleti con la bevanda richiesta)
  • Pulizia e mantenimento del ristoro durante la gara
  • Check tempi manuale al passaggio degli atleti
  • Check tempi elettronico con un lettore ottico
  • Relazionarsi con gli atleti
  • Invio dati alla Direzione Gara
  • Comunicazione con i volontari di percorso
  • Comunicazione con il Responsabile Sicurezza (RS)
  • Disallestimento del ristoro
  • Telefono cellulare (solo per ricevere comunicazione e per comunicazioni di emergenza)
  • Frontale per la notte
  • Giacca antivento/antipioggia
  • Abbigliamento adeguato contro il freddo (specialmente per i turni notturni)
  • Indumenti e calzature adeguate per il raggiungimento del ristoro
  • Indumenti e calzature adeguate per l’attività di ristorazione
  • Scorta di acqua/cibo personale
  • Crema solare

Il volontario dovrà provvedere autonomamente ai propri spostamenti fino al raggiungimento del punto ristoro concordato, al parcheggio della propria autovettura ed agli effetti personali durante la giornata.

L’organizzazione provvederà al vitto (colazione/pranzo/cena) durante l’orario di lavoro, alla T-shirt per lavorare, al kit del volontario ed all’assicurazione infortuni del volontario. Prima della gara saranno fornite tutte le informazioni utili per l’evento.


Cosa NON deve fare il volontario
Il volontario NON deve interferire con l’atleta durante il ristoro, NON deve consumare i prodotti del ristoro a disposizione per gli atleti, NON deve lasciare bottiglie agli atleti, NON deve abbandonare anzitempo il servizio concordato senza previa comunicazione con il referente di ristoro.